Modestino Preziosi

Maratoneta e Ultra-Maratoneta estremo

 


 

Figlio dell’Irpinia, cittadino onorario di Mercogliano, Modestino è stato Campione del Mondo per ben quattro volte (1993, 2003, 2009, 2014) e due volte Vice Campione, Campione italiano e Campione d’Europa nelle specialità dell’Ultra-Marathon e Marathon Extreme, attualmente campione del mondo in carica con la vittoria del Over Cup 2007- 2008 di ultramaratona e maratona estrema.

Recordman di corsa estrema nel deserto, raggiunto nel Deserto del Diavolo in California (125km in 4 tappe a 60° in 8h24′), nel deserto del Queensland, Australia (150km in 16h24′, arrivato 1°) e, nel 2010, nella corsa sulla Grande Muraglia cinese, da Pechino al Fiume Giallo (9h21’46”).

 Tre volte recordman mondiale di altitudine: Perù, 4000m, Himalaya, 6000m, Tibet, 6490m, annovera, nel suo sterminato palmares, anche quattro vittorie consecutive alla” Roma No Limits”, la vittoria del “Raid d’Amazzonia”, del “Vietnam Eternam” e del “Raid Thai”, in Tailandia.

Nel 2008 gli è stata conferita dal Ministero dello Sport francese la più alta onorificenza concessa dalla Repubblica Francese, la medaglia “de la Jeunesse et des Sports”, per il curriculum sportivo eccezionale e l’impegno fisico e morale verso i giovani atleti.

Fra gli altri riconoscimenti internazionali spiccano la “Medaglia d’oro Onore e Sport del Congresso americano” e la “Medaglia d’oro europea degli sport militari”.

Nel 2018  gli vengono conferiti ufficialmente l’Oscar Accademico alla carriera e la Laurea Honoris Causa con Dottorato dall’Accademia Universitaria Federico II di Napoli.

Modestino Preziosi è protagonista di una vita avventurosa e poetica, ed è una vera e propria calamita che attrae persone carismatiche come lui: meravigliosi i suoi racconti del tempo speso col Dalai Lama, con Bertolucci, con Brigitte Bardot…

Preziosi, che oggi risiede in Normandia, sponsorizzato da un artista che crede in lui, Demò, e circondato dai molti animali che ha adottato, salvandoli, e si considera un miracolato per aver superato una brutta malattia e avere addirittura, contro ogni pronostico, ricominciato a conseguire successi sportivi. Raccontando la sua storia, Modestino ha convinto tantissimi bambini malati a far leva sulla propria forza di volontà e proseguire le cure: è questa la sua vittoria più grande!

© Copyright 2019 Associazione Diritti Nazionali Associati, All rights reserved - conceived, created and implemented by Sciara Holding.
Design by DAMA