Marco Motta

Calciatore

 


 

Giovanissimo, Marco Motta si fa subito notare per il talento e la voglia sfrenata di giocare a calcio, viene quindi arruolato nelle giovanili dell’Atalanta. Appena maggiorenne, esordisce in A contro la Roma. Con la maglia dell’Atalanta colleziona 19 presenze, poi entra in comproprietà all’Udinese, che nel 2007 lo riscatta per cederlo in prestito al Torino, con cui gioca 24 partite, per poi tornare all’Udinese.

Nel 2007 viene convocato per l’Europeo Under-21 nei Paesi Bassi, evento dopo il quale diventa il capitano della squadra degli azzurrini. Nel 2008, con la Nazionale Olimpica, prende parte ai Giochi di Pechino.

Dopo 14 gare giocate,la Roma lo preleva in prestito gratuito, con l’opzione di comproprietà versando 3,5 milioni di euro alla società friulana. Il club giallorosso lo  impiega con continuità come terzino destro e gioca da titolare anche le partite degli ottavi di Champions contro l’Arsenal. A fine stagione, la società capitolina rileva dall’Udinese metà del suo cartellino.

Nel giugno 2009, in Svezia, partecipa agli Europei Under-21 e viene inserito dall’UEFA nella lista dei 10 migliori giocatori della competizione.

A 24 anni viene convocato nella Nazionale di Prandelli, giocando titolare nell’amichevole Italia-Costa D’Avorio.

Nel 2011 sigla un contratto con la Juventus e negli anni seguenti, per accordi presi dalla società, gioca nel Catania, Bologna, Genoa, per poi tornare al club bianconero fino al 2015.

Quest’anno segna anche l’inizio delle esperienze estere: firma col Watford, che a fine stagione è promosso in Premiere League, poi passa al Charlton e infine al club spagnolo Almeria dove totalizza 46 presenze segnando 4 goal.

Nel 2018 riceve una buona offerta dall’Omonia Nicosia e si trasferisce a Cipro.

Marco è da poco rientrato in Italia, in splendida forma e pronto a ricominciare a giocare!

© Copyright 2019 Associazione Diritti Nazionali Associati, All rights reserved - conceived, created and implemented by Sciara Holding.
Design by DAMA